Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 21

Discussione: Cerchiamo di tenerci su di morale ?

  1. #1

    Predefinito Cerchiamo di tenerci su di morale ?

    Mi aiutate ? Cosi per distrarci un po’.

    Raccontarci delle storie , delle barzellette , cose divertenti e/o positive cmq , sono concesse anche storie lunghe che ci fanno passare un po’ di tempo .

    Io ho un episodio della mia vita che non dimenticherò mai e a raccontarlo scritto non rende però ci provo.

    Premesse : vivevo e lavoravo ancora a Napoli , week end di Pasqua di tanti anni fa’ , dalle auto capirete il periodo .

    Era un sabato ed uscivo dall’uff , per chi conosce Napoli , Mergellina per la precisione.

    All’epoca avevo una Golf Gti targata SS . La mia famiglia era a Capri dove eravamo soliti trascorrere la Pasqua perché è lì che vive tutt’oggi la sorella di mia mamma , danese in vacanza che ha poi sposato il postino del luogo, mio Zio.
    L’ultimo traghetto era alle 19.00 .

    4 km mi separavano dall’ uff di Mergellina al porto di Molo Beverello.

    4 km che in un giorno normale si fanno in 10 minuti, ma non in quei gg prefestivi .



    Mi ricordo come fosse ieri che appena salito in macchina ero già nel traffico, allora Via Caracciolo era percorribile in un senso a 3 corsie ed 1a nel senso inverso.



    Alle 18.45 ero ancora fermo nel traffico decido così di superare tutte le 3 file incolonnate , e lanciare la Golf GTI contromano con i fari accesi ( incoscientemente ma l’ unico scopo era arrivare in tempo a prendere il traghetto, potevo anche fare un frontale ma non potevo non trascorrere la Pasqua in famiglia ) a metà percorso mi accorgo che un’ Alfa 33 mi seguiva a tutta velocità ed io pensavo “ ma guarda sto cretino che sfrutta la mia scia “ .....peccato che quella macchina e vi giuro ancora adesso mi domando come e dove è riuscito a sorpassarmi , mi tagliava la strada constringendomi ad una frenata ed una sterzata fin sopra il marciapiede della Villa Comunale , esattamente dove vedete gli alberi.

    Si apre lo sportello della 33 ed una montagna con la pistola mi viene incontro , ho subito riconosciuto i famosi “ Falchi” ,corpi speciali della polizia di solito violenti che arrestano gli scippatori , spesso due in moto con paletta. Di solito prima ti prendono a schiaffi eppoi ti chiedono le generalità .....insomma in un lampo si avvicina mi apre lo sportello ed io , penso per l’ adrenalina in corpo , gli grido a squarciagola “ DEVO PRENDERE IL TRAGHETTOOOO” ....lui penso sotto shock per la mia reazione inaspettata mi prende per il gomito e mi grida “ VAAAIIIIIIIIII “ . Scena surreale .





    Salgo in auto e ricordo che avevo il piede sul’ accelleratore ma per l’adrenalina che scorreva non riuscivo a tenerlo fermo ,il piede tremava .

    Insomma riesco ad arrivare al Molo , il traghetto aveva già quasi mollato le cime , lascio la macchina così per strada e salto sul ponte senza biglietto . La macchina era stata poi multata e caricata dal carro attrezzi , però ho trascorso la Pasqua di allora con i miei .

  2. #2

    Predefinito

    a faccia u ca.zz
    Che quaglione spericolato

  3. #3

    Predefinito

    Che bei tempi.. soprattutto c era l'unione familiare.
    C erano i parenti...gli auguri di persona,le gite a Pasquetta...
    Se dobbiamo tenerci su il morale,io che sono un sentimentale e malinconico, dobbiamo parlare di donne e motori... così andiamo tranquilli andiamo sul sicuro

    ME MEDESIMO

  4. #4

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mr.Eight Visualizza Messaggio
    a faccia u ca.zz
    Che quaglione spericolato
    🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

  5. #5

    Predefinito

    avrei fatto lo stesso, ma per evitare i parenti
    Hedonism

    Low Rider 2020

  6. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Mr.Eight Visualizza Messaggio
    a faccia u ca.zz
    Che quaglione spericolato
    Waglio’ e racconta’ na storia, nu fatt’ , na cosa sfiziosa jamm bell’

  7. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da danapbanana Visualizza Messaggio
    Mi aiutate ? Cosi per distrarci un po’.

    Raccontarci delle storie , delle barzellette , cose divertenti e/o positive cmq , sono concesse anche storie lunghe che ci fanno passare un po’ di tempo .

    Io ho un episodio della mia vita che non dimenticherò mai e a raccontarlo scritto non rende però ci provo.

    Premesse : vivevo e lavoravo ancora a Napoli , week end di Pasqua di tanti anni fa’ , dalle auto capirete il periodo .

    Era un sabato ed uscivo dall’uff , per chi conosce Napoli , Mergellina per la precisione.

    All’epoca avevo una Golf Gti targata SS . La mia famiglia era a Capri dove eravamo soliti trascorrere la Pasqua perché è lì che vive tutt’oggi la sorella di mia mamma , danese in vacanza che ha poi sposato il postino del luogo, mio Zio.
    L’ultimo traghetto era alle 19.00 .

    4 km mi separavano dall’ uff di Mergellina al porto di Molo Beverello.

    4 km che in un giorno normale si fanno in 10 minuti, ma non in quei gg prefestivi .

    https://uploads.tapatalk-cdn.com/202...ea29c33dfe.jpg

    Mi ricordo come fosse ieri che appena salito in macchina ero già nel traffico, allora Via Caracciolo era percorribile in un senso a 3 corsie ed 1a nel senso inverso.

    https://uploads.tapatalk-cdn.com/202...46c9816d7a.jpg

    Alle 18.45 ero ancora fermo nel traffico decido così di superare tutte le 3 file incolonnate , e lanciare la Golf GTI contromano con i fari accesi ( incoscientemente ma l’ unico scopo era arrivare in tempo a prendere il traghetto, potevo anche fare un frontale ma non potevo non trascorrere la Pasqua in famiglia ) a metà percorso mi accorgo che un’ Alfa 33 mi seguiva a tutta velocità ed io pensavo “ ma guarda sto cretino che sfrutta la mia scia “ .....peccato che quella macchina e vi giuro ancora adesso mi domando come e dove è riuscito a sorpassarmi , mi tagliava la strada constringendomi ad una frenata ed una sterzata fin sopra il marciapiede della Villa Comunale , esattamente dove vedete gli alberi.

    Si apre lo sportello della 33 ed una montagna con la pistola mi viene incontro , ho subito riconosciuto i famosi “ Falchi” ,corpi speciali della polizia di solito violenti che arrestano gli scippatori , spesso due in moto con paletta. Di solito prima ti prendono a schiaffi eppoi ti chiedono le generalità .....insomma in un lampo si avvicina mi apre lo sportello ed io , penso per l’ adrenalina in corpo , gli grido a squarciagola “ DEVO PRENDERE IL TRAGHETTOOOO” ....lui penso sotto shock per la mia reazione inaspettata mi prende per il gomito e mi grida “ VAAAIIIIIIIIII “ . Scena surreale .

    https://uploads.tapatalk-cdn.com/202...e527083ef8.jpg

    https://uploads.tapatalk-cdn.com/202...53cc562816.jpg

    Salgo in auto e ricordo che avevo il piede sul’ accelleratore ma per l’adrenalina che scorreva non riuscivo a tenerlo fermo ,il piede tremava .

    Insomma riesco ad arrivare al Molo , il traghetto aveva già quasi mollato le cime , lascio la macchina così per strada e salto sul ponte senza biglietto . La macchina era stata poi multata e caricata dal carro attrezzi , però ho trascorso la Pasqua di allora con i miei .

    Poteva succedere ovunque, e invece...

    Ciao Marce'
    Quando si è morti, non si ha la percezione di essere morti, è solo per chi ti è vicino che è dura....quando si è còglioni, è lo stesso.

  8. #8
    L'avatar di HD Morris
    Data Registrazione
    08-10-2019
    Località
    Mansfield, Texas
    Messaggi
    424

    Predefinito

    Marzo 2010: assieme a Due Amici stavamo rientrando dalla Daytona bike week. Salutati i miei compagni di viaggio alle porte di Washington DC proseguo verso Philadelphia dove vivevo a quel tempo.
    La “tangenziale” di DC e’ a tre corsie, io mi trovavo su quella piu’ esterna perche’ da li’ a poche miglia avrei dovuto uscire. Al tempo sulla borsa attaccata al sissy bar a sgancio rapido sventolava una piccola bandiera sudista. Ovviamente nessun risvolto razziale ma solo ed esclusivamente come simbolo biker rebel.

    Ad un certo punto sento gridare forte ma veramente forte. Mi giro e vedo due corsie piu’ in la’ un mega Tahoe bianco con tutti i vetri ofuscati dal cui finestrino posteriore c’era un energumeno di colore, molto grosso, che usciva con tutto il busto dalla sagoma della macchina gridandomi cose simpatiche del tipo “Fu*k you!” o “I’ll kill you!” mostrandomi vistosamente tutti e due i medi.
    Sul momento senza pensarci due volte e trascinato dal mio mezzo sangue calabro ho risposto a mia volta con il dito medio, senza pensare al motivo di un gesto cosi’ senza senso. Solo dopo qualche secondo ho realizzato che il motivo era la bandiera sudista che sventolava alle mie spalle!
    Pur indossando il casco e con il sound delle Bassani di sottofondo sembrava che il tizio mi gridasse nelle orecchie mentre era a due corsie di distanza!
    Questa simpatico siparietto e’ durato circa due minuti poi e’ arrivata la mia uscita e le nostre strade si sono separate (per fortuna!!).
    Con il senno di poi sul momento ho reagito in maniera istintiva ma non nascondo che mi sono spaventato. Sulla strada non c’era nessuno, potevano buttarmi fuori strada o peggio ancora spararmi visto quello che succede con le armi in questo paese.

    Sempre nello stesso viaggio, solo qualche giorno prima in una stazione di servizio in pieno Alabama un tizio mi si era avvicinato facendomi i complimenti per la bandiera!

    Comunque da quel viaggio, viste le bastonate della moglie, la bandiera l’ho tolta!
    This is America. This is biker culture.
    Get on. Hold tight. Shut up!

  9. #9
    L'avatar di Luca.com
    Data Registrazione
    10-06-2012
    Località
    Fra riso e zanzare, a cavallo del ticino
    Messaggi
    1,935

    Predefinito

    Morris me ne ha fatto venire in mente una.

    Marzo 2013, due giorni a Miami nel più ampio tour della Florida di ritorno dalla Daytona Bike Week....

    Sono fermo sulla linea di stop passando per downtown Miami per raggiungere l'hotel sull'electra presa a noleggio, mi si affianca a destra una mercedes serie s bianca con tutti i vetri completamente oscurati invadendo la mia corsia e fermandosi a pochi centimetri dal paramotore..... in pratica mi taglia la strada già da fermo al semaforo.... sentendomi figo in maglietta con bandana senza casco, mi giro e fisso con aria minacciosa il finestrino lato guida proprio di fianco al mio gomito.... due secondi e scende il finestrino, c'era alla guida un allegro ragazzo di colore grosso come una montagna vestito con una canottiera bianca, una retina bianca sui capelli e catenona d'oro che mi biascica..."what's the matter bro??"....
    Lo guardo per un secondo pensando che ora tira fuori un cannone e mi fulmina seduta stante..... gli dico: "nice car bro!!!".... mi sorride e mi fa il segno "ok" mentre il semaforo diventa verde e parte sgommando....

    Per tre secondi me la son fatta sotto....

  10. #10
    L'avatar di HD Morris
    Data Registrazione
    08-10-2019
    Località
    Mansfield, Texas
    Messaggi
    424

    Predefinito

    Eehhh...eehhh....immagino!
    Il look che hai descritto del tizio sulla macchina è ancora molto in voga e fashion!
    This is America. This is biker culture.
    Get on. Hold tight. Shut up!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •