Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28

Discussione: Easy rider

  1. #1

    Predefinito Easy rider

    ... stasera sul Canale 21 del Digitale Terrestre (RAI 4)
    FLHRC

    Sentirsi dire "Ti Amo" è bello, ma anche "foffoco" ha un suo perchè

  2. #2

    Predefinito

    Grazie
    Non sono mai riuscito a vederlo...

  3. #3

    Predefinito

    Bambini permettendo lo vedo

    Coca Cola, Pepsi Cola, osso duro, vaffanc....
    Fare, o non fare! Non c'è provare!
    Per me si va ne la città dolente, per me si va ne l'etterno dolore, per me si va tra la perduta gente.

  4. #4
    Ne danno il triste annuncio... L'avatar di PaoloOvada
    Data Registrazione
    15-05-2009
    Località
    Novi Ligure
    Messaggi
    18,644

    Predefinito

    Per me un po' lento
    non è il mio genere ®

  5. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PaoloOvada Visualizza Messaggio
    Per me un po' lento
    E' molto lento ma devi considerare che è un film che ha 50 anni e tratta argomenti praticamente incomprensibili ai giovani di adesso.

    Al'epoca io avevo 19 anni e il mondo era completamente diverso.

    C'erano magistrati che multavano i bikini sulle spiagge (non il topless, il due pezzi), in casa si ascoltava Claudio Villa ed io Bob Dylan.
    Pensa che c'erano parecchie persone di mia conoscenza, anche laureate, che sostenevano che i figli degli operai sono meno intelligenti per natura di classe e se avevi i capelli tre dita più lunghi i prof tela menavano con i genitori.
    Una società ammuffita e plumbea, chiusa e provinciale.

    Questo film, come tante altre manifestazioni culturali, è stato una bomba anche se i protagonisti erano di per sè tre personaggi negativi.

    La grettezza provinciale USA che doveva essere veramente di piombo, più ancora che quella europea, è ben evidenziata da comportamenti di sceriffi e cittadini "benpensanti".

    Un punto del film che non tutti notano è il tratto in cui sono sotto droga nel cimitero (presagio del finale) in cui Capitan America abbraccia una statua di marmo e maledice piangendo la madre, simbolo dell'incomprensione assoluta tra generazioni di quegli anni.
    meNbro della CELLULA LIGURE "BELIN T'AMII"

  6. #6
    sono impavido... e anche un po' abelinato L'avatar di MR HARLEY
    Data Registrazione
    14-11-2009
    Località
    Torino/NewYork/Londra/San Paolo/New Delhi/Singapore
    Messaggi
    9,462

    Predefinito

    Non lo trovo lento... un bel viaggio psichedelico attraverso le contraddizioni degli anni 60... tutto stava nascendo e perciò tutto spaventava. Personaggi che non sono eroi anche perché i soldi per il viaggio era frutto di spaccio loro stessi erano al di sopra delle leggi normali del vivere ma proprio cosisi può uscire dalla propria condizione... viaggiando provando scoprendo.... io rimpiango di non avere l'età di ronfo.. lo dico in tutta sincerità... mi sarei goduto ciò che mi sento addosso... e poi avrei visto nascere
    Pink
    Led
    Deep
    Uriah heep
    Doors
    I primi Pooh
    Tutto il rinascimento italiano
    I cinema
    I film .........
    Con la molla davanti è più facile a fare su e giù

  7. #7

    Predefinito

    L'ho rivisto con piacere

    Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

  8. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da MR HARLEY Visualizza Messaggio
    Non lo trovo lento... un bel viaggio psichedelico attraverso le contraddizioni degli anni 60... tutto stava nascendo e perciò tutto spaventava. Personaggi che non sono eroi anche perché i soldi per il viaggio era frutto di spaccio loro stessi erano al di sopra delle leggi normali del vivere ma proprio cosisi può uscire dalla propria condizione... viaggiando provando scoprendo.... io rimpiango di non avere l'età di ronfo.. lo dico in tutta sincerità... mi sarei goduto ciò che mi sento addosso... e poi avrei visto nascere
    Pink
    Led
    Deep
    Uriah heep
    Doors
    I primi Pooh
    Tutto il rinascimento italiano
    I cinema
    I film .........
    Ma non dirlo neppure per scherzo.
    Oggi è meglio per tantissimi aspetti.

    Le moto che avevamo erano dei veri catenacci, il telefono era una scatola nera appesa al muro per chi ce l'aveva, se non abitavi in una grande città dovevi fare centinaia di km per trovare qualunque cosa oltre alle cose di base, roba tipo trovare un LP (carissimo) dei gruppi che citi e che dovevamo andare fino a Montreux in Svizzera per vederli una volta nella vita.
    L'informazione era men che zero, il prete dopo la predica diceva dal pulpito i nomi dei ragazzi che non erano andati a catechismo. e mille altre amenità....
    Da ragazzino beccavo scapaccioni e bacchettate sulle dita dal maestro (pensa oggi...) e al muro vicino alla cartina d'Italia c'era il cartellone delle bombe a mano che non le toccassimo se se ne trovavano in cantina...magari sarebbe piaciuto a 6gallons)

    L'unica cosa che rimpiango è che il traffico, in confronto ad oggi, era minimo e fuori dai centri abitati non c'erano limiti e quando volevi fare una sgroppata non avevi patemi di multe, autovelox o di trovare mille auto.
    Ultima modifica di Ronfo; 21-09-2019 alle 12:11
    meNbro della CELLULA LIGURE "BELIN T'AMII"

  9. #9
    L'avatar di sandro64
    Data Registrazione
    14-12-2018
    Località
    Fiumicello (UD)-
    Messaggi
    56

    Predefinito

    a me è piaciuto anche "the Wild Angels" nonostante alcune ingenuità dell' epoca, credo girato prima di Easy Rider, sempre col mitico Peter Fonda e il suo ferro.
    Non sono mai riuscito a trovarlo doppiato in italiano purtroppo, mi viene da pensare che in Italia non sia mai arrivato al cinema. visibile completo anche su Youtube qui:

    https://youtu.be/r6M1fozMZ0E

  10. #10

    Predefinito

    Libertà e paura.
    Fantastica la discussione tra Nicholson e Hopper.
    Tutti vogliono essere liberi a parole, ma quando veramente capita l'opportunità di esserlo tutti si ritraggono spaventati dalla libertà.
    Perché il prezzo da pagare è la rinuncia alla sicurezza. La libertà allora si riduce ad una anelito.
    Conclude Fonda . "Non siamo liberi, siamo fo….ti"
    It is never crowded along the Extra Mile

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •