Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Stelvio & Co.

  1. #1

    Predefinito Stelvio & Co.

    Complici le previsioni meteo favolose, questo fine settimana ho deciso di partire per 2 giorni di moto in solitaria!
    In particolare ho deciso di raggiungere una meta che, pur essendo decisamente a portata, non avevo ancora raggiunto: Passo dello Stelvio.
    Ho quindi preso spunto da un itinerario suggerito tempo fa da Grunt (grazie maestro) e son partito!

    Questo il giro che avevo previsto di fare:
    https://goo.gl/maps/eduMM4rdnppMube26
    Questo (circa) il giro che ho effettivamente fatto:
    https://goo.gl/maps/35GYeXwrPsTSoza2A

    GIORNO 1:
    Son partito sabato (14/09) mattina presto, verso le 7 e mezza, e praticamente ho fatto tutta una tirata fino a Bolzano. Niente autostrada, solo statale, andatura piuttosto blanda e rilassata, alle 11 circa sono arrivato a Bolzano. Dopo essermi perso per la città (non uso navigatore... ), sono finalmente riuscito a beccare la SS508 con destinazione Passo Pennes. La salita per il passo è molto gradevole, piuttosto semplice in termini di guida, fortunatamente poco trafficata. Sul passo un sacco di motociclisti (poche auto, pochi ciclisti), una bella vista sulle montagne circostanti e un bel rifugio che ho trovato particolarmente suggestivo!




    Sono sceso quindi da Passo Pennes sempre seguendo la SS508 in direzione Vipiteno. Anche la discesa decisamente piacevole e facile, non invita a correre ma si fa in tutta tranquillità.
    Da Vipiteno ho quindi preso la SS44 in direzione del Passo del Giovo. Anche qui, strada molto semplice, più trafficata rispetto a Passo Pennes ma comunque molto scorrevole, molto bella! La vista dalla cima poi è una delle migliori che da me ammirate, soprattutto guardando verso Est!




    Da qui sono poi sceso poi verso San Leonardo in Passiria per proseguire lungo la SS44bis in direzione del Passo del Rombo. La salita per il passo è semplicemente spettacolare! Molto scenografica e anche molto divertente da percorrere. Inoltre, sia salendo che sul Passo si trovano numerose auto di lusso e d'epoca (ho trovato una 20ina di Porsche, un paio di Ferrari, Lambo, un vecchio Porsche Targa dell' '81, qualche New Beetle). Anche qui, la vista dal Passo è meravigliosa! Meno aperta del Giovo ma molto suggestiva. Anche qui tantissime moto, ma nessun problema di traffico. E finalmente ho trovato un pò di neve!






    Da passo Rombo sono quindi sceso in Austria. Il tratto austriaco del Passo è a pagamento, 14 Euro con la possibilità di visitare il museo del motociclo, cosa che non ho fatto per mancanza di tempo. Sono sceso verso Solden e poi verso Imst. Ho risalito quindi la valle Pitzal, che è davvero molto carina e, in questo periodo, praticamente deserta! Mi sono addentrato fino a metà valle abbondante fino a raggiungere l'albergo dove avevo prenotato una stanza in quel di Sankt Leonhard im Pitztal.
    Il mio criterio nel prenotare è stato semplice: camera singola più economica nei dintorni di Imst! 28 euro di 1 notte e colazione. Il posto è davvero carino, disperso nel nulla, almeno in questo periodo una pace incredibile! Colazione ok, niente di speciale, solita colazione a buffet che si trova in Austria e simili. Unica delusione la cena: su booking dicevano che la struttura è dotata di un ristorante tipico austriaco, ma forse per il fatto che per loro è bassa stagione, quella sera erano disponibili solo piatti freddi e piccole porzioni... Inoltre, l'oste nonché albergatore non parlava una parola di inglese, quindi ordinando a caso ho mangiato un piatto di tristi affettati...




    GIORNO 2:
    La mattina son quindi ripartito di buon ora e sceso nuovamente verso Imst, seguendo poi per Landeck ed infine salendo verso Passo Resia. Temperatura freschina ma gradevole! La salita per Resia è molto bella, decisamente più trafficata rispetto alle strade del giorno prima (forse solo perché era domenica), a comunque scorrevole! Anche qui, salita assolutamente non impegnativa, facile facile e godibile. Anche qui, era la mia prima volta a Resia, e devo dire che il Lago con il suo campanile sommerso e le montagne tutt'attorno è da favola! Bellissimo...






    Da qui sono quindi sceso lungo la Val Venosta per puntare alla vera meta del mio viaggetto, sua maestà Passo dello Stelvio! Salire al Passo dello Stelvio, almeno per me, è stata un'esperienza emozionante! Non il più bello dei passi che ho fatto per quanto riguarda la guida, ma già iniziare la salita da Prato dello Stelvio e vedere il cartello 48° tornante non lascia indifferenti. Gli ultimi 24 tornanti poi, da quando si comincia a vedere la cima del Passo, sono straordinari... Rispetto ai passi del giorno precedente, decisamente più impegnativo come guida...
    La cima è fin troppo frequentata e turistica, ma d'altra parte inutile aspettarsi qualcosa di diverso! Panino con salsiccia di cervo favoloso...








    Da qui ho dovuto modificare il percorso che avevo pianificato in partenza, in quanto il Passo era chiuso in direzione Bormio causa frana. Non avendo nessuna intenzione di tornare da dove sono arrivato, ho deciso di scendere in Svizzera lungo Passo Umbrail, per poi seguire e attraversare Passo Fuorn e rientrare in Italia per Livigno! Passo Umbrail bellissimo paesaggisticamente parlando, immerso nel verde, piuttosto impegnativo alla guida. Passo Fuorn meno suggestivo come paesaggio ma al contrario divertentissimo per guidare, molto veloce!
    Ho preso quindi il tunnel (a pagamento, 12 euro in moto) che porta dalla Svizzera a Livigno. Il tunnel sarà lungo un 3/4 km, a senso unico, abbastanza stretto e basso (stretto... ci passa una macchina comodamente insomma!). Si sbuca quindi sulla diga che confina il lago di Livigno, tornando così in Italia.
    Ho quindi proseguito per Livigno e poi tornato a Bormio attraverso Passo Eira e Foscagno. Anche il questo caso, paesaggi da favola, strade bellissime e piuttosto semplice e divertenti da percorrere in moto! Diciamo che la deviazione obbligata è stata molto molto gradita!

    Raggiunta Bormio, scopro che anche il Gavia è chiuso per frana!
    Scendo quindi verso Sondrio e prendo il Passo del Mortirolo. Capisco la sua fama per quanto riguarda il ciclismo, ma decisamente non il più bello dei passi da percorrere in moto! La strada è strettissima, a tratti molto ripida e i tornanti sono molto molto stretti. Anche a livello scenografico non è un granché. Si insomma, a mio parere se lo volete aggiungere alla lista dei passi fatti ok, altrimenti potete benissimo valutare vie alternative!


    Dal Mortirolo scendo quindi a Ponte di Legno per proseguire verso Passo del Tonale. Qui c'ero già stato da bambino a sciare una volta, e devo dire che anche se sono passati molti anni ricordavo ancora molto bene la zona del comprensorio sciistico! Ho trovato il passo molto suggestivo da entrambi lati, e allo stesso tempo facile e divertente da percorrere.




    Infine sono sceso in direzione Trento, per poi però deviare verso Folgarida e Madonna di Campiglio. Anche qui, le strade sono tali da garantire una guida piuttosto easy, curve e tornanti piuttosto ampi e asfalto molto bello. Sarà che iniziavo a essere stanco, ma a livello si paesaggio, per quanto bellissimo, nulla di particolare da segnalare se non un bellissimo tramonto sul Passo Campo Carlo Magno.


    Sono quindi sceso verso Tione di Trento, da dove potevo scegliere se proseguire verso Brescia-Salò o se andare verso Riva del Garda. Visto che iniziava a farsi tardi e che probabilmente lungo la Gardesana avrei trovato parecchio traffico, ho deciso di proseguire verso Salò, passando per il Lago D'Idro! Quindi Desenzano, dove ho finalmente preso l'autostrada!
    Ultima modifica di ponzio; 16-09-2019 alle 16:20

  2. #2

    Predefinito

    Complimenti davvero ...

  3. #3
    Ci fai le stesse cose... L'avatar di FASTGABRY
    Data Registrazione
    20-08-2005
    Località
    tra pd e ve
    Messaggi
    48,330

    Predefinito

    Che meteo stupendo hai trovato..foto bee...posti bei...
    Come ti trovi con la Honda gw?
    street glide..gs adv 1150...il resto ze fuffa

  4. #4
    L'avatar di belavecio
    Data Registrazione
    13-05-2009
    Località
    Taglio di Po "Delta del Po"
    Messaggi
    26,873

    Predefinito

    Bravo Ponzio..sei il mio Bro preferito dopo Pix.
    Bravo pure a raccontare.

  5. #5

    Predefinito

    Grande! bel report e belle foto.
    Sono i giri che mi hanno sempre entusiasmato
    meNbro della CELLULA LIGURE "BELIN T'AMII"

  6. #6

    Predefinito

    Stelvio e non solo visti i passi che hai fatto, bellissimo!

    anche se ultimamente mi ritrovo più alla ricerca di un guidato più morbido piuttosto che di tornanti a gomito. cmq bellissimo e fa sempre nostalgia...

  7. #7
    L'avatar di Alf
    Data Registrazione
    18-02-2010
    Località
    LookLake (TV)
    Messaggi
    873

    Predefinito

    Complimenti per il giro, le foto, il racconto...ti ammiro, io solo a leggere mi sono stancato!

  8. #8

    Predefinito

    meNbro della CELLULA LIGURE "BELIN T'AMII"


  9. #9

    Predefinito

    Bel giro!!
    devo andare a vedere la cartina per capire megliocomplimenti
    hai macinato un bel po di km e di passi..
    Eri da solo??
    Tutto senza navigatore??


    Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk

  10. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da FASTGABRY Visualizza Messaggio
    Che meteo stupendo hai trovato..foto bee...posti bei...
    Come ti trovi con la Honda gw?
    Insomma, vibra come un Evo!

    Citazione Originariamente Scritto da belavecio Visualizza Messaggio
    Bravo Ponzio..sei il mio Bro preferito dopo Pix.
    Bravo pure a raccontare.
    Anche solo essere accostato a Pix mi riempie di orgoglio!

    Citazione Originariamente Scritto da Metalflakes Visualizza Messaggio
    Bel giro!!
    devo andare a vedere la cartina per capire megliocomplimenti
    hai macinato un bel po di km e di passi..
    Eri da solo??
    Tutto senza navigatore??


    Inviato dal mio SM-G955F utilizzando Tapatalk
    Tutto in solitaria e senza navigatore! Escluso l'attraversamento di Bolzano (Dio quanto odio passare attraverso le città!!!) nessun problema, difficile perdersi! Quando avevo qualche dubbio mi fermavo un attimo e controllavo su Maps la posizione e la strada da seguire...

    Alla fine in 2 giorni ho macinato circa 1100 km, tutto ad andatura piuttosto rilassata!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •