Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 27

Discussione: Problema cambio, mi date un aiuto/consiglio?

  1. #11

    Predefinito

    Grazie mille,
    il secondo l'avevo già visto ed è molto ben fatto.
    Ciao.
    Roberto

  2. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Benito1976 Visualizza Messaggio
    Mi fa pensare ad un danneggiamento del disco parastrappi interno ai dischi frizione...questo

    http://www.motodesigncustoms.it/pres...er-cromato.jpg

    ma per controllare bisogna aprire il carter primaria e sfilare la frizione
    Ciao Benito,
    la verifica l'ho fatta finalmente e la frizione risulta intonsa.
    Il parastrappi rivettato è perfetto così come anche i dischi, sia quelli d'acciaio che quelli d'attrito, anche gli spessori sono entro specifica.
    Qualche altra idea?
    Potrebbe essere un problema a questo comparto?

    Ciao.
    Roberto

  3. #13
    Moderatore e gestore officina L'avatar di Benito1976
    Data Registrazione
    24-01-2009
    Località
    East Rome
    Messaggi
    6,466

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto66 Visualizza Messaggio
    Ciao Benito,
    la verifica l'ho fatta finalmente e la frizione risulta intonsa.
    Il parastrappi rivettato è perfetto così come anche i dischi, sia quelli d'acciaio che quelli d'attrito, anche gli spessori sono entro specifica.
    Qualche altra idea?
    Potrebbe essere un problema a questo comparto?

    http://i68.tinypic.com/eknext.jpg
    Non potendo tirare io la leva della frizione e provare è un pò difficile fare una diagnosi...il problema potrebbe anche essere relativo allo "shifter" del cambio che si è usurato o si è rotta una delle due mollette....ma mi pare strano ...la molla della frizione offre sufficiente resistenza????
    Nec sine Marsis nec contra Marsos triumphari posse (Appiano)
    La coerenza è quel qualcosa che spesso costa caro, ma ci rende diversi dai mezzi uomini

  4. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Benito1976 Visualizza Messaggio
    Non potendo tirare io la leva della frizione e provare è un pò difficile fare una diagnosi...il problema potrebbe anche essere relativo allo "shifter" del cambio che si è usurato o si è rotta una delle due mollette....ma mi pare strano ...la molla della frizione offre sufficiente resistenza????
    Si per quello che ne posso capire mi sembra che offra sufficiente resistenza, anche nell'avvitare lo strumento per comprimerla ho dovuto avvitare abbastanza per poter liberare l'anello di tenuta. Anche ad un esame visivo non appare lesionata o danneggiata in alcun modo. Ho letto che sui modelli di quegli anni capita che si stacchi/rompa il pezzo numero 11019 anello di tenuta. Aggiungo altro elemento di valutazione; nonostante l'olio primaria avesse appena 400 Km, quando l'ho svuotato per lavorare sul tappo magnetico c'era parecchia limatura...
    Ciao.
    Roberto

  5. #15

    Predefinito

    Ragassuoli mi serve un aiuto!
    Dopo lunga pausa "di riflessione" stasera ho cercato di proseguire il lavoro.
    Ho mollato lo "sprocket nut" (mamma quanto era duro) e l'altro dado lato frizione (per intenderci, quello che si svita in senso orario), a quel punto in teoria avrei dovuto sfilare il tutto completo di catena primaria "as a unit" come dicono i bro d'oltreoceano... un par di @@... , dal lato volano/statore non c'è stato verso di sfilarlo, è tipo spada nella roccia!!!
    Il manuale d'officina accenna all'uso di un "puller" che però non viene raffigurato, e in rete non riesco a trovare nemmeno una foto per capire se riesco ad improvvisarne uno.
    Chi mi dà una dritta?
    Ciao.
    Roberto

  6. #16
    Moderatore e gestore officina L'avatar di Benito1976
    Data Registrazione
    24-01-2009
    Località
    East Rome
    Messaggi
    6,466

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto66 Visualizza Messaggio
    Ragassuoli mi serve un aiuto!
    Dopo lunga pausa "di riflessione" stasera ho cercato di proseguire il lavoro.
    Ho mollato lo "sprocket nut" (mamma quanto era duro) e l'altro dado lato frizione (per intenderci, quello che si svita in senso orario), a quel punto in teoria avrei dovuto sfilare il tutto completo di catena primaria "as a unit" come dicono i bro d'oltreoceano... un par di @@... , dal lato volano/statore non c'è stato verso di sfilarlo, è tipo spada nella roccia!!!
    Il manuale d'officina accenna all'uso di un "puller" che però non viene raffigurato, e in rete non riesco a trovare nemmeno una foto per capire se riesco ad improvvisarne uno.
    Chi mi dà una dritta?
    Il rotore è pieno di calamite che offrono una certa resistenza (). Se non ci sono i due classi forellini ove poter inserire due spinette (uso du tondi d'acciaio inox spessore m6 con una piega ad L sulla punta di 3 mm circa e sul retro un occhiello dove infilo gli indici di entrambe le mani), uso un estrattore a due griffe (non ricordo la misura, ma è grosso e pesante ) e con quello tiro indietro il pezzo senza rovinarlo e senza rischiare di rovinare l'albero . Mi aiuto con delle tavolettine di legno che inserisco per fare spessore e non far avanzare nuovamente il rotore
    Nec sine Marsis nec contra Marsos triumphari posse (Appiano)
    La coerenza è quel qualcosa che spesso costa caro, ma ci rende diversi dai mezzi uomini

  7. #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Benito1976 Visualizza Messaggio
    Il rotore è pieno di calamite che offrono una certa resistenza (). Se non ci sono i due classi forellini ove poter inserire due spinette (uso du tondi d'acciaio inox spessore m6 con una piega ad L sulla punta di 3 mm circa e sul retro un occhiello dove infilo gli indici di entrambe le mani), uso un estrattore a due griffe (non ricordo la misura, ma è grosso e pesante ) e con quello tiro indietro il pezzo senza rovinarlo e senza rischiare di rovinare l'albero . Mi aiuto con delle tavolettine di legno che inserisco per fare spessore e non far avanzare nuovamente il rotore
    Grazie Benito,
    si la resistenza è discreta...
    Per fortuna di forellini ce ne sono ben otto (non sul rotore ma sul "pignone" che comunque forma un corpo unico col rotore, in quanto dal lato opposto in ognuno di quei fori ci sono altrettanti bulloni di fissaggio); tu intendi un tondino filettato o un tondino liscio? Per la piega a L devo scaldarlo?
    Ciao.
    Roberto

  8. #18
    Moderatore e gestore officina L'avatar di Benito1976
    Data Registrazione
    24-01-2009
    Località
    East Rome
    Messaggi
    6,466

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto66 Visualizza Messaggio
    Grazie Benito,
    si la resistenza è discreta...
    Per fortuna di forellini ce ne sono ben otto (non sul rotore ma sul "pignone" che comunque forma un corpo unico col rotore, in quanto dal lato opposto in ognuno di quei fori ci sono altrettanti bulloni di fissaggio); tu intendi un tondino filettato o un tondino liscio? Per la piega a L devo scaldarlo?
    Nel tuo caso ti occorrerà un estrattore di questo tipo



    denominato estrattore a due griffe; con un metro prendi la diagonale del pignone e trovane uno 4-6 centimetri più lungo di quella misura...io ne ho un preso su ebay e pagato un 35ina di euro se non ricordo male
    Mi sento di sconsigliarti le staffette ad L perchè, se lo farai da solo, ti mancheranno due mani per tenere il gruppo "cestello/pacco frizione"
    Nec sine Marsis nec contra Marsos triumphari posse (Appiano)
    La coerenza è quel qualcosa che spesso costa caro, ma ci rende diversi dai mezzi uomini

  9. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Benito1976 Visualizza Messaggio
    Nel tuo caso ti occorrerà un estrattore di questo tipo

    https://www.ferramentamiani.it/image...4c376ba06d.jpg

    denominato estrattore a due griffe; con un metro prendi la diagonale del pignone e trovane uno 4-6 centimetri più lungo di quella misura...io ne ho un preso su ebay e pagato un 35ina di euro se non ricordo male
    Mi sento di sconsigliarti le staffette ad L perchè, se lo farai da solo, ti mancheranno due mani per tenere il gruppo "cestello/pacco frizione"
    Io pensavo di costruirmene uno così, facendomi aiutare dal mio figliuolo al momento dell'estrazione



    Dici che può andare?
    Ciao.
    Roberto

  10. #20
    Moderatore e gestore officina L'avatar di Benito1976
    Data Registrazione
    24-01-2009
    Località
    East Rome
    Messaggi
    6,466

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Roberto66 Visualizza Messaggio
    Io pensavo di costruirmene uno così, facendomi aiutare dal mio figliuolo al momento dell'estrazione

    http://i64.tinypic.com/rlgf1j.jpg

    Dici che può andare?
    Se hai il figliuolo, certamente...sfruttattore della manodopera filiale ...
    Nec sine Marsis nec contra Marsos triumphari posse (Appiano)
    La coerenza è quel qualcosa che spesso costa caro, ma ci rende diversi dai mezzi uomini

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •