All'insaputa di Gosilver per evitare gufaggi, lo scorso weekend l'ho passato sui colli piacentini. Per essere il primo giretto in coppia devo dire che Ŕ andata benissimo, temevo di dover tornare indietro dopo mezz'ora invece al rientro mi ha chiesto quando ne facciamo un altro!
Il giro:


Ovviamente in direzione Piacenza c'Ŕ solo una strada da dover fare assolutamente, la famosa SS45 della Val Trebbia.
SarÓ che il giorno prima aveva piovuto, ma ho incrociato poche moto, asfalto leggermente umido di prima mattina ma poi il solito spettacolo


Poco prima di Bobbio, leggera deviazione a Brugnello, agglomerato di casette abbarbicato sulla montagna a strapiombo sul Trebbia




Arrivati a Bobbio s'Ŕ fatta ora di pranzo, breve giretto in paese, passaggio obbligato sul Ponte del Diavolo e tappa all'osteria dei cacciatori. Burp.


Ripartiamo dopo pranzo per una breve sosta al Castello di Rivalta, purtroppo visitabile solo con guida ad orari prestabiliti. Il borghetto Ŕ decisamente degno di nota


Direzione Grazzano Visconti, paesino ricostruito completamente nel '900, utilizzando tecniche e materiali del medioevo. Molto carino, nonostante i negozietti di souvenir attira turisti.




Prima di arrivare a destinazione nel nostro agriturismo, passiamo da Velleia Romana, sito archeologico con rovine visitabili




Agriturismo spettacolare immerso nel verde della campagna, vacche che brucano l'erba a due metri di distanza ma sopratutto...vacche e vitelli che vengono mangiati alla sera a cena, accompagnati da vinello bevuto nelle ciotoline


La mattina dopo, senza fretta ci avviamo verso Castell'arquato, spettacolare borgo in pietra, nel quale si stava tenendo una simpatica manifestazione di assaggi di vino locale






Trovato anche un cavallo di epoca medioevale, tenuto veramente bene


Dopo pranzo, gi¨ verso Bedonia passando da Bardi per ammirarne la rocca




Svalichiamo a 1000m il Passo Colla, e scendiamo a Bedonia per breve saluto a cugino e tappa ristoratrice.
La ragazza inizia ad essere stanca ma Ŕ bravissima, non si Ŕ ancora lamentata nonostante le strade non proprio agevoli.


Da Bedonia, decidiamo di fare il Cento Croci per tornare in Liguria e prendere l'autostrada a Sestri Levante. Altra strada molto bella e ragazza entusiasta nonostante la stanchezza del secondo giorno con poche soste


Che dire, gran bel giro, paesaggi spettacolari, giornate stupende ma sopratutto, ragazza a cui piace andare in moto!