PDA

Visualizza Versione Completa : 3 giorni in 2



NightAngels
26-08-2009, 08:15
Ciao

voglio condividere il bellissimo giro che ho fatto con Greenluca dall 11 al 13 agosto. Il giro è stato deciso e programmato all'ultimo momento senza prenotare albeghi per essere più liberi in base alle percorrenze giornaliere.

1° giorno
Sono partito da Voghera l'11 mattino presto e ritrovo ore 9-9 e 15 davanti a McDonalds dopo l'uscita Cormano. Partiamo ore 9 e 30 alla volta di Chiavenna dove facciamo una sosta veloce per la colazione. Si riparte in direzione St. Moritz con il bellissimo lago di Sils e St. Moritz stesso in cui però non ci fermiamo perchè siamo in trans motociclistica ... si susseguono Bernina (il cui paesaggio mi ha disorientato) e tappa a Livigno per il pranzo. Nonostante abbia fatto 10 anni di gare di sci di fondo non ero mai stato in queste zone e devo dire che ne sono rimasto affascinato. Giro per i negozietti della via principale, comperato 2 cose di elettronica, fatto benzina e ripartiamo in direzione Bormio. Essendo il primo giorno, e con la novità di non avere le compagne al seguito, ho veramente voglia di guidare e fare tanti km. Prima di entrare in Bormio svoltiamo a sinistra direzione Stelvio e ci facciamo tutti i tornanti a salire con un'espressione misto incredulo/emozionato, ci fermiamo poco sotto la cima per qualche foto ricordo e poi tappa sul passo alla ricerca di una patch o pin per ricordare la fantastica giornata. Lo Stelvio è stupendo con un sacco di motociclisti (in verità Harley poche poche) e tantissimi ciclisti che guardavo con ammirazione. La discesa verso Spondigna ci porta a fine giornata e mette sicuramente a dura prova l'impianto freni con un occhio particolare alle pastiglie freno posteriori della moto di Greenluca che sembravano quasi alla frutta (sostituite settimana scorsa in realtà potevano fare ancora un pò di strada). Ci dirigiamo verso Sluderno/Glorenza alla ricerca di un albergo che troviamo (4 stelle) dopo tanta strada a piedi sotto un caldo bestiale e con discrete difficolta di comunicazione perchè la gente faceva veramente fatica a parlare in Italiano ... ma dove siamo mi chiedo ... bah ... siamo entrati in un bar/birreria e ci hanno guardati come marziani! Un ringraziamento particolare va a Fabrizio che ci ha praticamente dato tutte le indicazioni possibili su dove poter alloggiare e ci è servito come "raccomandazione" per trovare posto .... "Franz docet". Doccia, cena, 2 passi a piedi, amaro (ammazza che schifo la sambuca artigianale .... praticamente grappa) e via a letto dopo sto bel pezzo di strada.

http://maps.google.it/maps/ms?hl=it&doflg=ptk&ie=UTF8&msa=0&msid=100617916913598531465.00047205af28418123f79&ll=45.644768,9.893188&spn=1.927834,4.833984&t=h&z=8

2° giorno
Sveglia alle 8, colazione, e rivediamo il programma della giornata. Si sale in Val di Resia fino all'omonimo paese, la giornata è stupenda e la strada pure. Il lago con il paese sullo sfondo è da cartolina, restiamo qualche minuto per le foto di rito e ripartiamo alla volta di Merano/Bolzano. La strada fino a Merano è bella ma molto trafficata. Facciamo tappa davanti alla Forst ma è troppo presto per una birra, proseguiamo velocemente verso Bolzano, prendiamo la SS241 verso la Val di Fassa e facciamo tappa al bellissimo lago di Carezza ..... pranziamo con calma e ci rendiamo conto di quanta gente ruoti attorno a questa zona. MTB ovunque, escursionisti ovunque, un sacco di macchine, moto, camper e chi più ne ha più ne metta. Ripartiamo in direzione Val di Fassa ed arrivati a Pozza di Fassa cerchiamo un albergo che troviamo senza grossi problemi proprio sulla strada principale. Dopo aver trovato da dormire siamo più rilassati e proseguiamo facendo Moena, Canazei, Passo Sella (stupendo), Corvara, Arabba, Passo Pordoi (mi aspettavo di più ... ma dopo aver visto lo Stelvio!), Canazei e ritorno in albergo (ci saranno stati 3-4 km di coda sopra Canazei ed un casino pazzesco fino a Pozza di Fassa ... traffico incredibile). Volendo ci sarebbe stata bene anche una toccata e fuga a Cortina ma eravamo abbastanza provati. Da Arabba al Pordoi abbiamo fatto cambio moto ed ho apprezzato la posizione di guida e la precisione avantreno del Custom 1200 ... mentre la mia mi ha dato problemi di instabilità per tutto il viaggio

Ecco la mappa del 2° giorno

http://maps.google.it/maps/ms?hl=it&doflg=ptk&ie=UTF8&msa=0&msid=100617916913598531465.000472060a27394c03f75&ll=46.861834,10.558376&spn=0.058922,0.151062&t=h&z=13

3° giorno
Sveglia alle 8 e sotto la finestra c'è la pattuglia dei Carabinieri che controllano il passaggio. Ormai siamo già con la testa al ritorno ma ci restano da fare il Passo Rolle e S. Martino di Castrozza, c'è un traffico incredibile e non so quanti km di macchine in coda verso Canazei. Facciamo il Rolle, S. Martino di Castrozza (molto bello ma anche qui tanto traffico), scendiamo verso Arsiè, Levico Terme e Trento. La parte da S. Martino a Trento la sconsiglio perchè non propone niente di particolarmente bello. Da Trento autostrada fino a Brescia dove ci salutiamo e mentre Greenluca prosegue per Milano io mi dirigo a Voghera .... arrivato al casello di Casteggio :help:

http://www.webchapter.it/forum/showthread.php?t=42190

Ecco le foto che ho fatto durante il viaggio

http://picasaweb.google.it/harleycustom1200/2009_08_1311_Alpi?feat=directlink

:happy5: