Una pausa obbligatoria dal lavoro, complice un clima che non vuole saperne delle leggi della meteorologia e del Natale che si avvicina, dieci giorni fa ho deciso di bruciare un po' di asfalto della Sicilia orientale, girando intorno all'Etna.
Questo è il percorso, per 552 km di puro godimento:
da Pozzallo (RG)
Acireale (CT)
Randazzo (CT)
Troina (EN)
Sperlinga (EN)
Gangi (PA)
Scicli (RG)
Pozzallo (RG)






l'immancabile foto della partenza.

Viaggiando verso l'estremo sud della Sicilia si incontra un bellissimo borgo di pescatori: Marzamemi un posto incantevole con un centro storico che vi sorprenderà. Le vecchie case dei pescatori sono state trasformate in caratteristiche case di villeggiatura, ristoranti, pub o trattorie. Il mare è limpido, il cibo è ottimo e il panorama incantevole.


Un altro luogo magico da visitare in Sicilia orientale è la riserva naturale di Vendicari. Qui potrete addentravi nella natura più profonda e fare tante escursioni mirate e molto interessanti, durante le quali potrete apprezzare la vegetazione e il paesaggio. Questo è un luogo meraviglioso, per fortuna ancora incontaminato dall'uomo. Inoltre Vendicari offre tra le più belle spiagge della Costa Ionica, un mare incontaminato e cristallino.






Ortigia è un isolotto su cui sorge la parte più antica della città di Siracusa. Rappresenta il centro storico della città ed è collegata alla terraferma da tre ponti. Tutta l'isola è ricca di bellezze che meritano una visita. Oltre il centro storico Siracusa offre molte cose da vedere: l’orecchio di Dioniso, le catacombe, i palazzi nobiliari, Villa Reimann , il Castello Maniace, Il duomo, il Ginnasio Romano, un elenco quasi infinito.












La prima cosa da fare durante una visita alla costa tra Catania ed Acireale è gustare ciò che offre la natura a tutti i sensi, dalla vista, al gusto... Dopo aver ritemprato lo spirito e anche il palato, tra un arancino, una granita e delizie di ogni genere, tutto vi sembrerà più divertente.















Luigi Pirandello scrisse la famosa frase "Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti", allora per celebrare questa saggezza, non si può evitare una visita al teatro dell'Opera dei pupi siciliani, divenuto patrimonio dell'Unesco.



A Sperlinga, cui si arriva attraverso un percorso tortuoso e affascinante che passa da Randazzo e Troina. Qui la storia fissò un incontro che rese famoso il fotografo Capa.


Ma Sperlinga è anche un luogo adatto al riposo e alla meditazione...















A Gangi, la bella, i tetti sono come un tappeto sotto il cielo.










Quindi, facendo ritorno verso la costa sud, mi dirigo a Scicli, la porta del Mediterraneo.














L'incontro di un volto noto... è l'attore che recita la parte dell'agente Catarella nei film del Commissario Montalbano...

A Scicli le pietre parlano, per esorcizzare antiche paure... Dalla cittadina, situata a 80 km a Sud di Tunisi, si scorge la costa di Malta e in passato era un baluardo contro gli attacchi dei saraceni.






Per la strada del ritorno, un ambiguo cartello mi propone scelte inesorabili...










Sto per tornare a Pozzallo, dove sulla strada si trova "La Mannara".


"Se mentre mangi con gusto non hai allato a tia una pirsona che mangia con pari gusto, allora il piaciri del mangiari è come offuscato, diminuito". (Anfrea Camilleri)


Notizie sul percorso e sulle tappe enogastronomiche e riposini vari:

Cercate di prevedere non meno di due giorni per questo giro (meglio 3 con 2 notti) perchè anche se i km non sono tanti, la strada richiede attenzione e merita andatura lenta. In particolare nelle zone collinari del centro Sicilia, il fondo stradale non è sempre omogeneo e presenta zone di dislivello, a causa di sensibili cedimenti del manto asfaltato e toppe di manutenzione stradale un po' "speed brake", che potrebbero diventare impegnativi a velocità sostenuta o per distrazioni di guida.

A Marzamemi tappa d'obbligo a "La Conchiglietta" dove da 70 anni a questa parte si trova di tutto e di più, dalla granita ai ricci di mare ad una camera economica vista mare, etc etc :
http://www.laconchiglietta.it/

Ad Aci Trezza un aperitivo sulla terrazza del Marè vi ricaricherà da ogni fatica http://http://www.xn--mar-8la.com/

Ad Aci Reale suggerisco di pranzare alla Trattoria "La Grotta" http://https://www.ristorantelagrotta.info/
nello spettacolare borgo marinaro di S. Maria La Scala. Entrerete da una porticina stretta e vi si aprirà un mondo di delizie

A Randazzo, per un souvenir di dolcetti tipici siciliani ben confezionati da portare in moto vi consiglio la "Pasticceria Caggegi" http://https://www.dolciumi.info/azi...randazzo-11319

A Troina http://https://enjoytroina.it/dove-mangiare/ suggerisco la "Trattoria La Ferla" con ottimo rapporto qualità prezzo e piatti della tradizione dell'entroterra siciliano. Come nota storica, Troina fu teatro della più dura battaglia tra l'Asse e gli Alleati nell'Agosto 1943, detta anche la prima esperienza europea tipo "Montecassino" e "Ortona", ovunque troverete resti, testimonianze e memorie di quei tragici momenti.

A Sperlinga vi consiglio di dedicare un pomeriggio, con cena e pernottamento all'Agriturismo Baglio San Pietro http://https://www.turismoequestre.c...san-pietro.php sarà un vero e proprio tuffo nella Sicilia di altri tempi.

A Scicli non mancano i luoghi per degustare ogni sfizio, ma io consiglio per il miglior rapporto qualità/prezzo la "Osteria Tre Colli" nel centro storico http://https://osteriatrecolli.wordpress.com/ e sulla costa "Il Molo"
http://http://2night.it/al-molo-ristorante-scicli.html

Come dice un proverbio siciliano: "Chiu longa è 'a pinsata chiù grossa è 'a min****ta" (più ci pensi su più fai errori) perciò non pensateci troppo a dedicare un po' di tempo per un vostro viaggio in Sicilia. (Lordguzzi docet)